Categoria : Opinioni

Opinioni

Cosenza, turismo dall’alba al tramonto

Pubblicato da Il Quotidiano del Sud il 29.06.2017.

Il primo caldo, i primi giorni di estate ed è subito il momento di parlare di turismo: sempre più spesso, infatti, sentiamo e leggiamo di ricette, strategie, piani che servono per salvare questa o quella località. Spesso, però, ci dimentichiamo di partire dai fondamentali.

Chi è il turista? Il turista è un individuo che si sposta dalla propria residenza verso un’altra località e vi pernotta. Tale scelta è alimentata dalla presenza di uno o più attrattori, che possono essere naturali, creati dall’uomo o temporanei. Ogni attrattore turistico è paragonabile a un terremoto. La sua capacità attrattiva alla magnitudo. L’interesse dall’esterno alla sua propagazione.

Continua a leggere
Opinioni

La peggiocrazia, le élite e la conservazione delle capre

È dello scorso 29 gennaio un articolo di Luigi Zingales, pubblicato da Il Sole 24 Ore, dal titolo “Quella peggiocrazia che rischia di uccidere Generali”, che affronta il tema della meritocrazia nelle aziende del nostro paese. Un dato, quello ripreso da Zingales, che arriva dal World Economic Forum e che è relativo alla classificazione dei paesi in merito alle modalità di selezione dei dirigenti (e che, onestamente, non mi ha sorpreso). << Il punteggio risulta basso se ai vertici delle organizzazioni troviamo “di solito parenti o amici senza riguardo al merito”, mentre il punteggio è alto quando le posizioni apicali sono ricoperte da “manager per lo più professionisti scelti per merito e per le loro qualifiche”. Seguendo questa classifica il nostro paese risulta al 102° posto, ultima posizione tra i Paesi europei. Anche Grecia e Bulgaria sono posizionate meglio di noi >>.

Continua a leggere
Opinioni

Sergio, nessuno come te

Sergio Zanardi

Il caso ha voluto che dopo averti salutato ieri, mi trovi oggi in viaggio verso Bologna. La tua città. E non potevo cavarmela con un post su Facebook. Con te perdo un amico e un punto di riferimento, culturale e professionale.

Da giornalista professionista hai raccontato il mondo su diverse testate prestigiose. Hai conosciuto tantissime località turistiche. Nessuna però ti ha mai colpito quanto la Calabria.

Potevi vivere ovunque. Hai scelto Belmonte Calabro e quando hai deciso di avviare un tour operator per promuovere e vendere quella che definivi la terra più bella del mondo, non hai ascoltato chi ti demoralizzava. Lo hai fatto, punto e basta.

Continua a leggere
Opinioni

“È facile, è veloce e fai tanti soldi”. I falsi miti delle StartUp

Giuseppe Naccarato - Blog

Stamattina ho approfittato del cattivo tempo per completare la lettura dell’ennesimo libro dedicato alle startup. Precisamente ne ho letti 13, in poco più di un anno. Forse non lo rifarei. Rileggerei soltanto qualche testo che ha contribuito a mantenere alta la motivazione. Motivazione che deve essere ai massimi livelli soprattutto quando i piedi poggiano sul terreno dell'”altra normalità”.

Troppo spesso comunichiamo messaggi sbagliati, che rischiano di illudere migliaia di giovani nel momento più importante della loro vita.

Partiamo dal primo. Creare una startup è semplice, secondo qualcuno. E’ vero se ci riferiamo agli aspetti formali. Dall’avvio della società in poi, però, è tutto difficilissimo. L’avvio di una realtà imprenditoriale prevede l’intreccio di persone, idee, visioni, strategie, mercato e tanto tanto altro. Dire che è possibile diventare milionari con un sito da 12 euro, è come dire che è possibile vincere al SuperEnalotto con una schedina da 3 euro.

Continua a leggere
1 2